CHAT

Progetti Scolastici 2019/2020

Proposte per le scuole anno 2019/2020:

Contattaci



Email PEC : alberofilosoficoitalia@pec.it

A SPASSO CON “ARCIMBOLDO”

La natura come la casa che generosamente ci ospita tutti e ci nutre attraverso la passeggiata, fra le piante del Parco, il racconto e la visione di immagini di quadri d’autore raffiguranti la Natura (LE QUATTRO STAGIONI di G. Arcimboldo), si tenterà di esplorare, a partire dal tenta della nutrizione, l’interdipendenza uomo-natura e i cicli delle stagioni attraverso i suoi frutti.

Destinatari scuola dell’Infanzia


DANZANDO TRA GLI ALBERI

La filosofia in giardino ha lo scopo di avvicinare profondamente il bambino alla natura.

Immersi nel rigoglioso fiorire di alberi e piante del Parco, al potere rigenerativo della bellezza naturale, attraverso l’ascolto della parola a partire dalla lettura di fiabe, si aiuteranno i bambini tramite la biodanza e il dialogo ad avvicinarsi al proprio mondo interiore e a riflettere sull’universo naturale con i suoi colori, odori, suoni.

All’interno del laboratorio verrà proposta una sessione di biodanza.

DESTINATARI classi I, II, Scuola Primaria


SOCRATE…IN GIARDINO

Come nell’antica Grecia, immersi all’interno del Parco, i giovani filosofi, attraverso un inedito e suggestivo viaggio nel mondo della natura, sperimenteranno i grandi “perché” della riflessione filosofica, per favorire il risveglio della CONSAPEVOLEZZA ECOLOGICA, di essere, come recitano i versi di Seneca ” onde dello stesso mare/foglie dello stesso albero/ fiori dello stesso giardino”.

La meditazione camminata, il silenzio condiviso, la raccolta di fiori, foglie, bacche, semi, consentirà infine la creazione di un grande MANDALA collettivo per poter esprimere emozioni e pensieri che altrimenti rimarrebbero inespressi.

DESTINATARI classi III, IV, V Scuola Primaria


I GIARDINI DI EPICURO

Il valore della filosofia in giardino non è solo di ordine teorico: in essa si configura una modalità esistenziale, che oggi, specie fra i nostri ragazzi appare seriamente compromessa da tanti fattori (primo fra tutti l’abuso delle tecnologie digitali e il relativo isolamento) e che merita di essere recuperata.

Proprio al fine di ristabilire con l’ambiente circostante una relazione diretta che possa a “ciascuno” rivelare quello che la vita ha da dirgli, la filosofia in giardino, nella tradizione del Giardino epicureo, diventa farmaco che, attraverso il piacere estetico ed etico della contemplazione, non solo fornisce conforto alla vita, ma del vivere, dona nel tempo, la gioia e il gusto.

DESTINATARI classi 1,11. III Scuola Secondaria I Grado


NOI “DISTRATTI ABITATORI DEL MONDO”

La filosofia in giardino come scenario dell’esercizio filosofico, è una filosofia umile che ha riconosciuto come superbia intellettuale la presunzione di dominare la natura, ed ha compreso la necessità di rispettarla ed apprendere da essa, affinando l’attenzione e la sensibilità nei suoi confronti.

L’essenza che la filosofia cerca e la natura custodisce, ciò che la filosofia chiama concetto e che in natura è la radice, la poesia lo capta e lo trasfigura nel suo linguaggio capace di dare forma a ciò che si vede e ciò che non si vede, evocando con il gioco delle parole e dei suoni, immagini dense di emozioni e sentimenti.

DESTINATARI biennio Scuola Secondaria II grado


ANTROPOCENE ED ECOCRITICISM

Il percorso si propone di condurre i partecipanti all’indagine della relazione esistente tra le espressioni letterarie e narrative — compresa la propria personale capacità narrativa e descrittiva — e l’ambiente naturale, tematizzato non sul primato dell’Io, singolarità unica e totalizzante, ma su un’etica eco-logica in cui il soggetto si declina al plurale, spostando così alla periferia le narrazioni, quelle in cui traspare la co-appartenenza tra il mondo umano ed il mondo della natura.

La cultura ambientale e l’ecologia letteraria mirano ad una “evoluzione consapevole”, che diventa l’obiettivo fondamentale di questo laboratorio.

DESTINATARI triennio Scuola Secondarie di II grado.


Nel corso dei nostri laboratori, cammineremo in ascolto dei luoghi, di noi stessi e della natura che ci circonda.

Il percorso sarà scandito da passeggiate e soste con letture filosofiche, eco-narrazioni personali e costruzioni di Mandala, declinando la visita al Parco Radicepura non solo come esperienza di conoscenza ma ricerca e sperimentazione del rapporto psiche-universo naturale.

Tutti i laboratori hanno un costo di EURO 10.00 per ciascun alunno e una durata di 4 ore (09,30- 13,30).

Gli alunni raggiungeranno la Fondazione in pullman a loro carico.

Docenti accompagnatori ingresso gratuito.


Laboratorio all’ affettività

L’intelligenza emotiva è la capacità di riconoscere, esprimere e condividere emozioni. Spesso ci troviamo di fronte a nuove emergenze educative, poichè nelle scuole aumentano sempre più gli alunni che presentano difficoltà comportamentali ed emotive, che si manifestano con l’incapacità di accettare le regole, eccesso di aggressività, mancanza di rispetto verso se stessi e gli altri, fino a sfociare in veri e propri atti di bullismo. Per questo ogni bambino va sostenuto e guidato, sin dai primi anni di vita, nella costruzione di un alfabeto emotivo, in modo tale che esso possa scoprire l’immenso “patrimonio che ognuno è”, nella sua singolarità.

Scopo del laboratorio è l’individuazione delle emozioni primarie, attraverso le metodologie del COUNSELING FILOSOFICO PER ADULTI E BAMBINI, per sviluppare atteggiamenti di rispetto verso gli stati emotivi propri ed altrui, superare conflitti ed instaurare relazioni positive.

COME MI SENTO QUANDO PROVO:
Felicità
Rabbia
Paura
Tristezza
Disgusto

METODOLOGIE

Metodo dell’empatia radicale, dialogo socratico, silenzio attivo, meditazione, ascolto attivo, l’amico immaginario. Lettura di fiabe e racconti: verranno utilizzati i testi di OSCAR BRENIFIER (La scelta dei brani letterari sarà diversificata e adeguata alla fascia d’età degli alunni)

All’interno del percorso sono previsti due incontri con i genitori

 I  incontro in apertura del progetto:  Che cos’è l’ALFABETIZZAZIONE EMOTIVA?
II  incontro a chiusura del percorso:    RESTITUZIONE